Al Sinodo tiene banco il tema migranti, il cardinale di Bangui: “Spesso trattati come bestie”

be1764ce c984 11e8 90b3 d174bb6c7698 2018 10 06T151945Z 1381096193 RC18FD2AE110 RTRMADP 3 POPE VATICAN 21244 kA4G U1120666572365bjC 1024x576LaStampa.itIl fenomeno migratorio e tutte le difficoltà che esso comporta, specie per le nuove generazioni, entra a pieno titolo tra le discussioni del Sinodo sui giovani, proseguito tra ieri e oggi con la fase dei Circoli minori suddivisi per lingua. A farsi portavoce del “grido” dei migranti fatto riecheggiare in Aula dai padri sinodali è stato il cardinale Dieudonné Nzapalainga, pastore di una terra insanguinata da decenni di guerra civile quale Bangui, capitale della Repubblica centrafricana visitata da Papa Francesco nel 2015.
leggi tutto